Benessere

NATUROPATIA

naturopatia-benessereNel corso degli ultimi decenni, si è rilevato nella società occidentale un netto aumento delle malattie cronico-degenerative da stress e da invecchiamento. A fianco dei consueti presidi terapeutici, un numero crescente di persone si è rivolto con risultati soddisfacenti a discipline naturali che sono ormai riconosciute come validi coadiuvanti del benessere, capaci di migliorare la qualità della vita.  La Naturopatia utilizza tecniche e trattamenti ispirati ad una concezione della vita in cui la Natura è il momento centrale ed è basata sulla visione unitaria di mente e corpo, prendendo spunto dalle grandi tradizioni di Oriente ed Occidente. Il Naturopata aiuta a vivere meglio, in sintonia con sé stessi (secondo i principi della psicosomatica) e con la natura, in una prospettiva olistica che si rifà alla tradizione, ma anche alle scoperte della fisica moderna. Lo scopo è quello di far emergere la potenzialità vitale, le capacità di autoguarigione dell’organismo e l’energia creativa, con il ripristino delle risorse psichiche.


FIORI DI BACH

fiori-di-bach

Negli anni Trenta dello scorso secolo il noto medico inglese Edward Bach scoprì che i fiori di alcune piante spontanee possiedono proprietà terapeutiche che agiscono sugli stati d’animo negativi che impediscono al nostro corpo di reagire con tutte le potenzialità a malattie e disturbi. Il dottor Bach era convinto che la salute di ognuno di noi dipendesse dal nostro modo di pensare, dai nostri sentimenti e dalle nostre emozioni. Salute significa infatti armonia, ritmo, capacità di pensare in modo positivo e costruttivo, con felicità, mentre la malattia è pensare in modo negativo e distruttivo. Obiettivo del dottor Bach era “curare il paziente e non la sua malattia”, perché una volta superati i pensieri negativi anche l’organismo si sarebbe ripreso. Così si rivolse alla natura e ai fiori, poiché è proprio dalla natura che si trae la forza vitale che ci aiuta ad uscire dallo sconforto. Egli scoprì 38 fiori per combattere 38 stati d’animo negativi in cui l’uomo può trovarsi e che sono all’origine di ogni malattia. Il dottor Bach divise i 38 rimedi in sette gruppi: quelli contro la paura, l’incertezza, la solitudine, l’ipersensibilità, l’apatia, lo scoraggiamento o la disperazione, la cura eccessiva per il benessere degli altri. Affidarsi al metodo di Bach significa assumere un punto di vista olistico nei confronti del proprio benessere psico-fisico, essendo esso incentrato sulla personalità e sulle emozioni dell’individuo.


CROMOTERAPIA E CROMOPUNTURA

cromoterapia-viso-corpo-benessere

La Cromoterapia ha origini antichissime: Egizi, Romani e Greci praticavano già l’elioterapia (esposizione alla luce solare diretta) per la cura di diversi disturbi. Anche in Oriente, in particolare in Cina, India e Tibet era ed è praticata come metodo per riequilibrare le disarmonie emotive. Negli ultimi anni la Cromoterapia ha avuto un notevole sviluppo grazie ai numerosi studi scientifici che mettono in evidenza l’influenza dei colori sul sistema nervoso, immunitario e metabolico. Essa consiste nella proiezione dell’energia delle onde elettromagnetiche della luce che, all’interno di una precisa lunghezza d’onda, penetra nei tessuti interagendo con le cellule, ripristinando l’equilibrio elettrico e chimico dell’omeostasi cellulare, migliorandone le funzioni biologiche. Questo effetto, del tutto privo di effetti collaterali dannosi, si ottiene tramite l’uso di un particolare strumento di CROMOPUNTURA che concentra l’irradiazione del colore sui punti energetici del corpo, ossia quelli più recettivi (meridiani, chakra), da un minimo di 30 secondi ad un massimo di 1 minuto. Attraverso la CROMOPUNTURA non si va ad agire sul sintomo specifico, ma si interviene sulle alterazioni informative generali dell’organismo.